GRAZIE PER LE 22MILA VISITE ♥

Grazie, grazie, grazie!♥

 

La Jenny :*

Annunci

MINI RECENSIONE L’OREAL INFALLIBLE 24H MAT

Ciao ragazze,

oggi  vi parlo di un fondotinta 🙂

Sto parlando del fondotinta Infallible 24H Mat della L’oreal.

Vi lascio alla recensione! Buona lettura, amiche ♥

loreal fondotinta

Ho comprato questo fondotinta perché era scontato.

Il suo prezzo pieno è di 9 euro ( se non erro) ed era in sconto a 5 euro.

Non è tanto ma, personalmente, di solito  acquisto fondotinta di marche molto meno costose quali: Astra,  Makeup Revolution, ecc… Quindi, ammaliata da questo sconto, l’ho preso.

Purtroppo, ho sbagliato di un sacco la tonalità ( e ovviamente di questo ne faccio un mea culpa!) perché ne ho preso uno molto più chiaro rispetto alla mia carnagione.

A parte questo, però, questo fondotinta secca tantissimo la pelle e la “spegne” completamente!!

Inoltre, non mi ha nemmeno coperto i piccoli difetti!

Sono rimasta davvero delusa perché su internet si trovano un sacco di recensioni positive a riguardo.

Io tengo a precisare che, comunque, ognuna di noi è fatta in maniera diversa, soprattutto poi per quanto riguarda la pelle. Quindi se avete esperienze a riguardo, lasciatemi un commentino, farete felice me ed, insieme, aiuteremo chi vuole sapere se questo prodotto è valido o meno! 🙂

Baci

La Jenny :*

 

 

BENTORNATA . . . MINIGONNA!

minigonna_anni_60Nata negli anni sessanta, l’invenzione della minigonna fece subito scalpore. Le donne, a quei tempi, indossavano gonne molto lunghe e dal tessuto pesante oppure pantaloni. Nasceva, sempre di più, il bisogno di comodità, ma, anche di una libertà non solo nel potersi muovere, ma anche intesa come un qualcosa di più profondo ed intimo. Sono gli anni in cui le donne vogliono sentirsi libere,libere di fare quello che vogliono e di vestirsi come vogliono. Ancora oggi, non si sa con certezza chi abbia inventato la minigonna. Alcuni ne attribuiscono l’invenzione alla stilista britannica Mary Quant, altri, invece al designer francese André Courrèges. Ma la stessa Mary Quant, alla fine degli anni novanta, affermò che ad inventare la minigonna non fu nè lei nè il designer francese ad inventarla, bensì la strada! Esatto amiche, avete letto bene! E come darle torto? Come già scritto prima, la minigonna nacque proprio attraverso normalissime ragazze che desideravano avere gonne sempre più corte.

Sin da subito, questo nuovo capo d’abbigliamento femminile fece un enorme scalpore. Tutte, ma proprio tutte le giovani ragazze, desideravano indossare una minigonna. Con l’arrivo della metà degli anni Settanta, però, il grande successo della migonna sparì e venne sostituita da pantaloncini cortissimi . Ma perchè in questi anni la minigonna sparì? La motivazione è, per molti versi, purtroppo scontata.

In molti Paesi, infatti, come si può ben immaginare, la minigonna venne ritenuta un capo d’abbigliamento scandaloso e le ragazze che la indossavano venivano considerate  solo come degli oggetti sessuali.

Furono proprio molte femministe ad eclissare la minigonna ed a boicottarla!

Ma, amiche mie, negli anni ’80 la minigonna tornò alla ribalta! Stretta,super aderente, un po’ più morbida… Insomma, la minigonna, in questi anni, venne indossata anche dalla principessa Diana!

E’ il 1991 quando, nella tv italiana, si vedono giovani ragazze con gambe super scoperte. Sono i tempi di “Non è la RAI” e protagonista, ancora una volta, è lei: LA MINIGONNA!

Agli inizi degli anni 2000, la minigonna viene indossata anche dalle donne con un’età superiore ai 30 anni. Essa, quindi, non è più un capo solo per le ragazze più giovani, ma anche per le più mature. Tuttavia, la minigonna inizia a scomparire un po’ perchè ritenuta un capo ormai del passato.

Sono gli anni degli “hot pants”, ovvero dei pantaloncini super corti ed aderenti.

Oggi, però, posso dirvi con certezza che la minigonna sta tornando!!!

Soprattutto in pelle, con cerniere, in camoscio e di tutti i colori!

Dal nero al rosa, dal rosso al giallo, dal bordeaux al marrone.

Possiamo dire… Bentornata minigonna!

E voi, che ne pensate?

Vi piace la minigonna? Ne avete qualcuna?

 

Vi è piaciuta la storia della minigonna negli anni?

LASCIATEMI UN COMMENTINO

UN BACIO

La Jenny :*

 

IL MIO MASCARA PREFERITO E’ . . .

Ciao fantastiche amiche,

leggo spesso ragazze che si chiedono quale sia uno dei migliori mascara da utilizzare, che renda le ciglia lunghe, folte e che non appiccichi.

Io sono davvero una patita di mascara. Ne ho provati davvero tantissimi: quello della pupa, quello della Essence, della Catrice… Insomma, chi più ne ha più ne metta!

E’ proprio per questa mia “fissazione” per le ciglia ed il mascara che ritengo che nessuna più di me possa riuscire nell’impresa di consigliarvi un OTTIMO mascara! B-)

Oggi, posso dire che il miglior mascara che ho trovato ed utilizzato è il MASCARA PURO volume estremo della DEBORAH MILANO. Vi lascio alla recensione . . . Buona lettura! ♥

RECENSIONE MASCARA PURO DEBORAH MILANO

deborah-mascara-chiuso

Il prodotto, come si può ben vedere dalla foto che vi ho postato, è contenuto in un “contenitore da mascara” bianco con scritte grigie.

Esso contiene 12 ml di prodotto ed è disponibile in tre colorazioni: blu, marrone e nero.

Io ho utilizzato quello nero.

INCI del prodotto BLACK: Aqua, Hydrogenated Olive Oil Stearyl Esters, C10-18 Triglycerides, Cera Alba, Copernicia Cerifera Cera, Propylene Glicol, Triethanolamine, Acacia Senegal Gum, Stearic Acid, Palmitic Acid, Peg-75 Stearate, Glyceryl Stearate, Pullulan, Argania Spinosa Kernel Oil, Tocopherol, Glycerin, Silica, Hydroxypropyl Methylcellulose, Hydroxyethylcellulose, Cellulose, Tetrasodum Disuccinoyl Crystine, Decylene Glycol, Pvp, Sodium Dehydroacetate, Phenoxyethanol, CI 77266 (Nano), CI 77499.

LA MIA ESPERIENZA PERSONALE:

Amiche, io ho la fortuna di avere delle ciglia lunghe e folte per natura, ma ho anche la sfortuna di avere un occhio molto sensibile e tendente a lacrimare. Ho letto in giro sul web delle recensioni che sconsigliavano l’uso di questo mascara a chi ha un occhio altamente sensibile in quanto lo scovolino è abbastanza grande e, quindi, raccoglie molto mascara. Personalmente, non sono affatto d’accordo con queste recensioni perché io mi sono trovata davvero bene soprattutto sotto questo punto di vista! Nessuna lacrimazione, nessun fastidio! Io trovo questo mascara davvero ottimo proprio per questo motivo, inoltre, ha una colorazione davvero intensa e quindi molto bella, la durata è molto valida, non forma ASSOLUTAMENTE grumi. Forse, l’unico difettuccio può essere lo scovolino che è un po’ grande e quindi non molto adatto a chi ha degli occhi piccoli. Per il resto, lo adoro!!!♥ E, quindi, ve lo consiglio!

E voi, siete ancora alla ricerca del vostro mascara ideale?

Quale utilizzate? E con quale non vi siete trovate per niente bene?

LASCIATEMI UN COMMENTINO!♥

Baci, baci

La Jenny :*

PINK IS THE NEW BLACK!

Ciao amiche ed amici del blog,

Come va?

Non preoccupatevi, non mi sono dimenticata di voi! E’ stato un periodo molto intenso e ho avuto poco tempo per dedicarmi al blog. Ma, adesso, eccomi di nuovo qui, tutta per voi!! 😀 ♥

L’articolo che vi dedico oggi riguarda il mondo della moda!

Kate Middleton in un bellissimo abito rosa nude.

Il colore di quest’anno 2018 è… il rosa! Avete letto bene, ragazze mie. Il rosa in tutte le sue tonalità, dal più chiaro al più scuro e su diversi capi quali: cappellini, giubbotti, pantaloni in camoscio, vestitini, maglioncini… Insomma, il rosa è il nuovo nero!!!

Se negli anni passati questo colore veniva spesso definito un “colore per bambine”, oggi è riuscito ad entrare a far parte degli outfit anche delle più grandi! Infatti, esso, riesce ad adattarsi a diversi tipi di outfit, sia ad uno romantico rendendolo ancora più raffinato, sia ad uno grintoso rendendolo ancora più femminile.

Spesso, molte donne cercano di evitare il rosa perché credono che renda il loro look meno affascinante ed intrigante, soprattutto agli occhi degli uomini. Ma, non è affatto così!! Il rosa, infatti, è un colore molto femminile e non dispiace affatto agli uomini. Certo, deve essere ben abbinato e non bisogna esagerare. Ovviamente, se decidiamo di indossare una maglia rosa ed un pantalone fucsia l’effetto confetto sarà alle porte!!!

Quindi, mi raccomando, ragazze, attenzione agli abbinamenti!

Per il resto, quest’anno sbizzarritevi al meglio!

Anche per quanto riguarda il trucco, si stanno facendo sempre molto più spazio rossetti e lucidalabbra sulle tonalità del rosa e del pesco.

Insomma, questo 2018 è davvero PINK!

E voi, amiche, amate indossare capi sul rosa?

Qual è il colore che indossate più spesso?

FATEMELO SAPERE IN UN COMMENTINO QUI SOTTO!

Aspetto le vostre risposte! *_*

Baci baci

La Jenny :*

VI SVELO UN PEZZO IMPORTANTE DI ME

Ciao care amiche ed amici del blog,

chi mi segue con più costanza sa che la mia passione più grande è la scrittura. Amo scrivere da quando ho imparato a farlo e non riesco ad immaginare una vita senza poggiare le dita su una tastiera o senza impugnare una penna! E’ da un bel po’ ormai che scrivo su questo blog e, piano piano, le visualizzazioni stanno crescendo così come sta crescendo il mio affetto verso chi mi segue e lascia ogni tanto un commentino o verso il mio blog stesso. E’ per questo che, oggi, ho deciso di dedicarvi una parte di me, ovvero un pezzo di un mio romanzo che non ho pubblicato e forse non pubblicherò mai. Ma che voi lo leggiate, sì, a questo ci tengo tantissimo. Buona lettura ♥

ABBRACCIO

“Abbracciamoci più forte”

Uno

” UNA FAMIGLIA D’OGGI”

“ Ai miei tempi non era così”, è questo il tipico commento che gli anziani, storcendo il naso, fanno sul mondo di oggi. E non hanno alcun torto, perché è assolutamente vero. Oggi, il mondo è completamente diverso rispetto al passato e ci sarebbe da preoccuparsi se non fosse così. Il mondo, oggi,  è fatto di alta tecnologia, ma anche di una bassa educazione. Il mondo oggi è fatto di tanti, tantissimi individui, ma poca, pochissima collettività.  Il mondo, oggi, è fatto di tanta guerra e poca pace. Ma non si può parlare sempre male di questo mondo!E’ vero, i problemi ci sono, ma ci sono sempre stati, oggi, cinquanta, sessanta, ottanta anni fa. Prima di criticare questo tanto nominato “mondo”, bisognerebbe pensare che il mondo siamo noi. Sì, il mondo è gente, il mondo è uomini, il mondo è donne, il mondo è bambini, il mondo è anziani, il mondo è giovani, ma soprattutto, il mondo è anime, è cuori, è cervelli! Se non c’è educazione, umanità, collettività, pace, la colpa non è di certo di questo povero mondo che gira, gira, e rigira senza fermarsi. No, gente. La colpa è nostra, siamo noi che ci fermiamo. Siamo noi che ci fermiamo quando dobbiamo aiutare il prossimo, quando dobbiamo chiedere scusa, quando dobbiamo donare un sorriso. E poi c’è l’Italia, con i suoi italiani. Con il Nord, il Centro ed il Sud. Con la polenta, la pastiera, la mafia, l’ingenuità, Renzi, Grillo, Roma caput mundi, Genova allagata, il mare della Calabria, il sole della Sicilia, il duomo di Firenze e quello di Milano. E poi lì, a Roma, ci sono anche loro. I Mariani. Una famiglia un po’ come tante e un po’ particolare.

Matilde è una giovane ragazza di sedici anni, alle prese con i problemi adolescenziali. Ha due migliori amiche: Eleonora, una ragazza un po’ svampita e sempre nei guai, e Sabrina, più razionale. Matilde frequenta il liceo scientifico, ma alla matematica preferisce i social network. Non ce n’è uno dove lei non sia presente. Sua sorella Michela, invece, si è laureata in lingue con il massimo dei voti, ma ora lavora come commessa, ha ventisei anni e da poco ha sposato Alessandro, che sembra avere più tatuaggi che neuroni. Poi c’è Leonardo, il più piccolo e coccolato della famiglia, appassionato di aerei e grande osservatore. A capo della famiglia ci sono Angela e Mario, sposati da oltre venti anni. Lei una donna forte,autorevole,  ma anche dolce e amorevole,soprattutto nei confronti di Mario. Lui, invece, un pasticcere un po’ pasticcione.

Ore sette e mezza. A casa Mancini la sveglia suona per Matilde. Lei alza un braccio e lo posa sul comodino, cercando invano l’iphone. Dopo svariati tentativi lo trova e con gli occhi ancora mezzi chiusi spegne la sveglia. D’altronde, le basta scorrere un dito sullo schermo del cellulare per farlo! Si rigira nel letto caldo, ma Angela irrompe nella stanza.

“ Matilde! Svegliati! Ancora nel letto?!” Le urla.

“ Cinque minuti, ma’. Ancora è presto!”

“ Ma quale presto! Muoviti! O devo tirarti dai piedi?!”

“ Sì! Va bene! Mi alzo, mi alzo!”

Matilde si alza velocemente dal letto, non trova le pantofole, così deve mettere i piedi sul pavimento freddo.

“ Li mortacci!” Mormora.

Angela ha già preparato la colazione e adesso sta leggendo il catalogo dei trucchi che le ha prestato una delle sue amiche.

Matilde fa colazione, si lava, si veste e corre via per andare a scuola. Come tutti i giorni, Eleonora e Sabrina la stanno aspettando davanti al cancello.

“ Ammazza che faccia! Ma che hai fatto?” Le grida Eleonora.

“ Perché, che c’ho?”

“ Sembra che non hai dormito per settimane!”

“ E’ il troppo studio, ragazze!”

Sabrina la guarda ridendo.

“ Tu? Questo è il troppo computer, cara.”

Ad un tratto Eleonora stringe il braccio a Matilde.

“ Oddio ragà! Ma quanto è bello!”

“ Ma chi?”

“ Come ma chi? Raga’, il nuovo professore d’italiano!”

“ Eleonora, per favore, ma sei pazza!” Le ribatte Sabrina.

Matilde e Sabrina si guardano scuotendo il capo. La campanella suona. E’ ora di entrare.

In pasticceria la situazione non è molto diversa.

“ Mario, è pronta la torta di Peppa pig per mia figlia?”

“ Certo, amico, certo! A proposito, a che ora devo accompagnare Leonardo?”

“ Alle diciotto. Ma dimmi, come va il lavoro?”

“ Male, male. Tanta stanchezza e niente soldi!” Risponde Mario al suo amico Giovanni.

A casa Angela sta facendo i servizi di casa, in compagnia di Antonella Clerici in tv, mentre il piccolo Leonardo è a scuola.

“ Oggi correggiamo il tema sulla famiglia!”

Esclama la maestra della seconda elementare.

“ Leonardo, vuoi leggere il tuo tema ad alta voce?”

“ Va bene, maestra!”

“ La mia famiglia è composta da: mia mamma, mio padre e le mie due sorelle. Mia mamma ha quarantanove  anni, ha i capelli marroni, gli occhi verdi, è alta e molto bella. Lei si arrabbia quando io gioco con l’aeroplano a casa e quando papà guarda le altre femmine in televisione o su Facebook. Mio papà è alto e un po’ grosso, fa il pasticcere, lui gioca sempre con me con il pallone, con l’aeroplano e con i videogiochi. E’ molto scherzoso. Mia sorella Michela ha ventisei anni,  è molto bella, brava ed intelligente. L’anno scorso si è sposata. Mia sorella Matilde, invece, mi sgrida sempre, non studia mai e litiga sempre con  mamma. Lei si lamenta quando entro nella sua stanza e sbircio i suoi messaggi su Facebook.”

La maestra sorride tra sé.

“ Bene Leonardo. Molto bravo!”

Finalmente la mattinata è finita e per tutti è ora di tornare a casa.

“ Siamo tornati!” Gridano Matilde e Leonardo.

“ Come se non vi avessi sentito!” Ribatte la mamma.

“ Papà!” Leonardo corre ad abbracciare il padre, che era seduto sulla poltrona a giocare con i videogiochi.

Suonano alla porta. Matilde va ad aprire.

“ Ah siete voi!”

“ Complimenti per l’entusiasmo, sorellina.”

Tutti si siedono a tavola. In tv il telegiornale, come sempre. Ed oggi a tavola un insolito, imbarazzante silenzio.

A smorzarlo ci pensa subito Angela.

“ Allora, Alessandro, quando hai intenzione di trovarti un lavoro?”

Michela alza velocemente la testa e dà un’occhiata alla mamma.

Alessandro continua a mangiare senza dare alcuna risposta.

“ Mah… Guarda che non può lavorare solo Michela. Quando avrete un figlio come farete? Chi manderà avanti la famiglia?”

“ Sì, sì, lo troverò…”

“ Lo troverò non è una bella risposta!”

“ Se permetti questi sono affari miei”

“ Mamma, basta!” Esclama Michela.

“ No, basta niente! Lui sta in giro fino a tardi la notte e poi la mattina fa il vagabondo, mentre tu ti ammazzi di lavoro!”

“ Li avete voluti voi tutti ‘sti diritti delle donne e mo’ vi state zitte!” Ribatte Alessandro.

Michela si alza da tavola con le lacrime agli occhi, sale di corsa le scale e si chiude nella stanzetta di Matilde sbattendo la porta.

Fine primo capitolo

 

Amiche ed amici,

spero davvero che questo primo capitolo vi piaccia e che abbiate la voglia di scoprire gli altri. Questo, per me, è un progetto nuovo perchè lo stile di scrittura che ho usato in questo romanzo si distacca molto da quello che usavo abitualmente. Più che un romanzo lo definirei un “docu-romanzo” perchè in questa storia ho cercato di scrivere il più semplice possibile e di riflettere al meglio quella che è la realtà di oggi, introducendo iphone, musiche, programmi televisivi e anche problematiche che fanno parte della società odierna, quasi come a creare un romanzo verista. E’ solo un piccolo progetto da parte di una ragazza di 20 anni. Ma se mi lasciaste un commento con un vostro parere ne sarei felicissima!!!!

P.S: Non preoccupatevi, non abbandonerò le recensioni su prodotti di bellezza e make-up.Anzi, se siete interessate a questo continuate a seguirmi perchè sono in arrivo tante novità! 😀 ♥

Mille baci

La JENNY ♥

 

 

RECENSIONE PINK PANDA

Ciao amiche ed amici del blog,

come promesso qualche tempo fa, eccovi la recensione del sito PINKPANDA.

pink panda

CHE COS’E’ PINK PANDA?

Pink Panda è un sito che permette di acquistare online in maniera semplice e veloce trucchi ed accessori per il make up.

Il sito comprende varie marche quali: Nabla, Revolution make-up, W7, ecc…

La grafica del sito è molto carina e femminile.

Il sito è sicuro al 100 %. Le spedizioni avvengono tramite corriere GLS ed i tempi di consegna sono abbastanza veloci. (8/10)

La spedizione è gratuita se si effettua un ordine superiore a 50 euro.

I metodi di pagamento sono : contrassegno  o carta.

 

LA MIA ESPERIENZA PERSONALE:

Ragazze, ho acquistato su questo sito tempo fa. Ai tempi del mio acquisto era disponibile la “mistery bag”: una “busta misteriosa” contenente dei trucchi a sorpresa. La si poteva ricevere effettuando un ordine superiore ad una determinata cifra (scusate ma adesso non la ricordo! Comunque era tipo  40 euro). Ho amato davvero tanto questa busta piena di trucchi  per un attimo sono diventata una bimba felice di scartare il suo regalo! *_* Purtroppo adesso  la “mistery bag” non è più disponibile, quindi mi sembra inutile approfondire l’argomento.

I prodotti mi sono arrivati nel giro di pochissimi giorni e contenuti in una busta bianca di carta che contiene, a sua volta, una carta molto carina con dei trucchi e accessori per il make up disegnati. All’interno di essa,  ci sono i prodotti acquistati ben imballati tramite la pluriball (che io chiamo “plastica anti stress”).

Mi è piaciuto molto acquistare su questo sito. I prodotti sono abbastanza validi, ho trovato poco soddisfacenti i fondotinta che non sono proprio del colore della mia pelle e, a proposito di questo, vi consiglio di non acquistare fondotinta o correttori su internet se non volete incappare nel mio stesso errore. Questo, naturalmente, non è un difetto del sito Pink Panda, ma, piuttosto, un aspetto negativo degli acquisti online di trucchi per il viso che hanno come punto fondamentale quello di avvicinarsi il più possibile alla tonalità  della nostra pelle. Unico aspetto negativo che ho riscontrato nel sito è quello di non poter scegliere altre tonalità  di un fondotinta ( o correttore,ecc) direttamente sulla pagina del fondotinta scelto, ma dover andare alla pagina precedente e cercare la stessa marca di fondotinta, ma di un’altra tonalità. Non so se mi sono spiegata bene, ma senza illustrarvi il sito è un po’ difficile spiegarmi. Comunque io mi sono trovata davvero bene. Il sito è sicuro al 100 % quindi…

VE LO CONSIGLIO ? Ovvio che SI‘!!

Ragazze, per i vostri prossimi acquisti, fateci un salto!

Io, come sempre, vi mando una miriade di baci e vi ringrazio per le visualizzazioni e vi anticipo che al raggiungimento delle 20 mila visualizzazioni avrò in serbo per voi una piacevole sorpresa!♥

Baci

La Jenny :*

 

BB CREAM GARNIER Skin Active:PROMOSSA O BOCCIATA?

21041786_364427037321726_6381925543310262272_n

Su questo prodotto ho letto recensioni di tutti i tipi su internet! C’è chi è rimasto abbastanza soddisfatta e chi, invece, molto delusa!

Oggi, ragazze, vi do il mio parere sulla tanto discussa BB Cream della garnier.

Prima di tutto, però, facciamo un punto sull’argomento BB cream.

CHE COS’E’ UNA BB CREAM?

BB sta per BLEMISH BALM, ovvero “balsamo per le imperfezioni”. NON  sono quindi, fondotinta e non cambiano il colore del nostro incarnato. Il loro compito, è, infatti, quello di idratare la pelle, illuminarla e coprire macchie e rossori.

Qual è la differenza tra una normale crema e una BB cream?

Anche se la BB cream ha la consistenza di una crema ciò non significa che debba essere applicata sul viso come tale. Piuttosto, è più opportuno applicarla sul viso come se fosse un fondotinta, quindi bisogna metterne un po’ sulle dita e sfregarle per far riscaldare il prodotto. Successivamente, è opportuno applicarla su guance, naso, mento e fronte e poi stenderla bene.

Adesso che abbiamo chiarito i punti fondamentali su cosa sia una BB cream, vi lascio alla mia recensione su quella della Garnier.

BUONA LETTURA GIRLS! 😀 ♥

Ragazze, anch’io, come molte, all’inizio credevo che una BB cream somigliasse di più ad un fondotinta che ad una crema. Beh, non è così. Se vi aspettate che questa BB cream vi copra tutti i vostri difettucci, lasciate perdere, per questo compito ci sono i fondotinta. Questa BB cream è capace, però, di rendere davvero l’incarnato più luminoso ed omogeneo. Io sono un po’ scura, ma siccome questa crema me l’hanno regalata ho la tonalità Medio-chiara. Nonostante questo, la BB cream “lavora” abbastanza bene sulla mia pelle perchè, come tutte le BB cream, non ne va a cambiare il colore. Personalmente, la uso d’estate al posto del fondotinta e, quando la metto, noto un colorito meno spento e le imperfezioni meno accentuate. Credo che sia da evitare come sostituto di un fondotinta nel caso si abbiano molte imperfezioni sul viso, ma l’estate è davvero un ottimo sostituto del fondotinta o di una crema da giorno!:D

Per questo motivo, io promuovo questo prodotto e lo consiglio a tutte quelle ragazze che non amano applicare sul viso il fondotinta l’estate e che non hanno molte imperfezioni da nascondere.

Ragazze, come sempre, spero che il mio articolo vi sia utile.

E VOI, AVETE PROVATO QUESTO PRODOTTO? USATE LA BB CREAM? Lasciatemi un commentino!!:D

Baci

La Jenny ♥

RECENSIONE OLIO DI MANDORLE DOLCI “LACOSER”

Ciao ragazze/i ♥

Oggi vi parlo dell’olio di mandorle dolci della “Lacosèr”.

olio di mandorle

Ecco a voi la DESCRIZIONE del PRODOTTO riportata su di esso:

“EMOLLIENTE, ELASTICIZZANTE, NUTRIENTE”

” Il nostro olio di mandorle dolci, di ottima qualità, si ottiene dopo che l’estratto grezzo, ottenuto senza l’uso di solventi chimici, si è lasciato sedimentare e quindi attentamente filtrato. Successivamente si ricorre ad un ulteriore processo di raffinazione al fine di ottenere un prodotto più pregiato. Dopo quest’ultimo passaggio si presenta con un colore giallo chiaro mentre odore e sapore sono tenui e gradevoli.

PROPRIETA’: in funzione di un alto contenuto triglicerico è da ritenersi un olio dotato di marcate proprietà lubrificanti, surgrassanti, idratanti e lenitive per tutte le pelli, anche per quelle delicate dei neonati, sensibili dei bambini e secche, tendenzialmente fragili, degli anziani.”

LA MIA OPINIONE PERSONALE:

Ragazze/i, credo davvero che questo prodotto sia molto valido, soprattutto perchè non contiene parabeni, coloranti ed antiossidanti chimici, OGM e nichel<1ppm.

Infatti gli INGREDIENTI sono: prunus amygdalus, dulcis oil, tocopherol, ascorbyl palmitate, citric acid, lecithin.

L’olio di mandorle dolci è davvero nutriente, infatti, io lo uso dopo la doccia e lascia la pelle davvero morbida.

La consistenza del prodotto è tipica di quella di un olio, mentre l’odore è davvero molto tenue.

L’olio può essere utilizzato anche in gravidanza, su seno e pancia per prevenire le smagliature.

Essendo un prodotto naturale e di ottima qualità può essere utilizzato anche sulla pelle dei bimbi e, personalmente, lo consiglio mooolto di più dell’olio della Johnson Baby che viene spesso usato sulla pelle dei più piccoli.

Prima di acquistare questo prodotto non conoscevo questa marca.

La “Lacosèr” è un laboratorio cosmetico-erboristico che opera, in conto proprio e per conto terzi, sin dal 1970.
L’azienda ha il suo principale stabilimento produttivo in Italia, nella terraferma veneziana, da dove esporta i suoi prodotti in tutto il mondo, ed un secondo centro di produzione in Libano, a servizio esclusivo del mercato ovest-asiatico. I loro prodotti non contengono ingredienti di origine animale.

Producono, inoltre, un sacco di prodotti per la cura del corpo a prezzi abbastanza contenuti.

Se volete saperne di più, questo è il loro sito —-> http://www.lacoser.it/

Spero che la recensione vi sia stata utile. Ci sentiamo al prossimo articolo!:D

Mille bacetti ♥

La Jenny :*