PRODOTTO TOP DI QUESTA ESTATE E’ . . .

Amiche ed amici,

oggi vi parlo del prodotto con cui mi sono trovata meglio quest’estate!

Sto parlando della crema rigenerante della Mil Mil professionale al Burro di Karitè! Tempo fa, vi avevo parlato di quella all’olio di cocco ( trovate la recensione qui –> RECENSIONE crema rigenerante mil mil all’olio di cocco  ) ed avevo attribuito a questa crema 3 stelle su 5.

Adesso, vi lascio alla recensione di questa al burro di Karitè! Buona lettura! 😀

RECENSIONE CREMA RIGENERANTE AL BURRO DI KARITE’- Impacco ammorbidente per capelli secchi – trattati

crema mil mil burro

Vi riporto qui di seguito la descrizione del prodotto riportata su di esso:

AZIONE: La formula originale della CREMA RIGENERANTE mil mil PROFESSIONAL consente di stendere il prodotto creando un vero impacco sui capelli. La sua ricca composizione con BURRO DI KARITE’ svolge un’azione emolliente sulla fibra capillare agendo dalla radice alla punta, protegge e nutre i capelli che così  ritrovano la loro naturale morbidezza e luminosità. La sua formula è quindi particolarmente indicata per CAPELLI SECCHI TRATTATI. USO: Dopo aver lavato i capelli con uno shampoo specifico, lasciarli umidi. Stendere quindi uniformemente il prodotto ad impacco sui capelli e lasciare agire per 3 minuti, poi risciacquare.

CONTIENE: Burro di Karitè.

COME SI PRESENTA:

Il prodotto è contenuto in un barattolo rotondo bianco e bordeaux.

La consistenza è cremosa, ma non troppo.

L’odore è davvero molto gradevole sia nella scatola che sui capelli.

QUANTITA’:

500 ml

DURATA:

12 mesi

PROVENIENZA:

Landonia MADE IN ITALY

DOVE SI TROVA

Potete trovarlo nei supermercati nel reparto dei prodotti per capelli.

PREZZO:

Economico

LE MIE IMPRESSIONI:

Ragazze, dopo aver provato la crema della Mil Mil all’olio di cocco, ero indecisa su comprare un’altra volta una crema per capelli della Mil Mil. Ma, alla fine, l’ho acquistata ugualmente. E direi che ho fatto bene! Perché questa crema, a parer mio, è davvero ottima! L’odore è davvero gradevole e ricorda quello della camomilla! *_* Non resta molto sui capelli, ma per tutto il bagno sicuramente sì ;P

Dopo aver lavato i capelli, ne ho applicato una noce e mezzo su tutta la chioma e, dopo aver aspettato un po’,  li ho pettinati a testa in giù con un pettine. I capelli risultano già da bagnati privi di nodi e molto meno secchi e rovinati. Dopo averli pettinati li ho sciacquati. Una volta asciugati, i capelli risultano davvero morbidi. Questa crema al burro di Karitè è nettamente superiore rispetto a quella all’olio di cocco: non appesantisce i capelli e non crea forfora nè prurito.

E’ proprio per tutti questi aspetti positivi che ho deciso di attribuire a questo prodotto 5 stelle su 5.

Amiche, fatemi sapere se avete provate questa crema e come vi è sembrata oppure fatemi sapere quale crema usate voi per prendervi cura dei vostri capelli.

Mille bacioni ed un abbraccio grande grande!! 😀

La Jenny :* ♥

 

Annunci

• RECENSIONE SHAMPOO DERMOMED

Amici ed amiche del blog,

buona domenica e buon 1 Maggio a tutti!♥

Oggi vi dedico un articolo/recensione, parlandovi di uno shampoo della DERMOmed che ho utilizzato.

BUONA LETTURA!♥

RECENSIONE SHAMPOO DERMOMED

EFFETTO SETA

LISCIO TOTALE

Anticrespo

dermomed-shampoo-liscio-totale-250ml-8032680391019-149

Vi riporto qui di seguito, come al solito, la descrizione del prodotto riportato su di esso:

” Dermomed Shampoo Liscio Totale con Pantenolo. Dona ai tuoi capelli brillantezza e morbidezza per capelli lisci come la seta. Deterge delicatamente donando vitalità ai capelli. Riduce l’effetto crespo.

  • Il Pantenolo, per le sue proprietà sostantivanti e idratanti, rende i capelli più sani e resistenti.
  • Consigli d’uso:
  • Applicare sui capelli bagnati e massaggiare delicatamente.
  • Risciacquare abbondantemente con cura.

DERMATOLOGICAMENTE TESTATO.

pH 5.5

COME SI PRESENTA:

Il prodotto, contenuto in un flacone di colore bianco e rosa, è di colore bianco. La consistenza è quella tipica di ogni shampoo e l’odore è abbastanza gradevole.

QUANTITA’:

250 ml

DURATA:

12 mesi D

PROVENIENZA:

Riviera dei Maestri del Lavoro,10

35127 Padova (PD)

MADE IN ITALY

INCI:

AQUA, SODIUM LAURETH SULFATE, COCAMDOPROPYL BETANE, SODIUM CHLORIDE, PARFUM, PANTHENOL, SILICONE QUATERNIUM-22, PEG.18 GLYCERYL OLEATE/COCOATE, LAURAMINE OXIDE, CITRIC ACID, PPG-3 MYSTRYL ETHER, TETRASODIUM EDTA, BENZYL ALCOHOL, STYRENE/ ACRYLATES COPOLYMER, METHYLCHLOROISOTHIAZOLNONE, METHYLISOTHIAZOLINONE.

PREZZO:

Si aggira intorno a 2, 30 € circa.

LA MIA ESPERIENZA PERSONALE:

Amiche, di solito, personalmente uso lo shampoo della Garnier ( il Fructis), ma, essendo malata, mia mamma è andata a comprare lo shampoo al posto mio  ed ha deciso di prendere quello della Dermomed. Dei miei capelli non posso lamentarmi, non sono grassi, non sono troppo spessi, troppo fini, troppo mossi o troppo lisci, non soffro di forfora e non sono crespi. Ultimamente, ahimè, ho delle bruttissime doppie punte, ma di questo non ve ne può fregar di meno!:P

Torniamo al punto della questione…

Dopo aver lavato i capelli con lo shampoo della Dermomed sul mio cuoio capelluto è comparsa una quantità abbastanza visibile di forfora. All’inizio, pensavo dipendesse da un fattore climatico o da un po’ di stress, ma appena ho lavato i capelli con un altro shampoo la forfora è sparita. Il che mi ha fatto un po’ pensare…

C’è da dire, però, che questa è solo una mia personale esperienza e che ognuna di noi reagisce diversamente ai prodotti. Ma, la recensione che io vi lascio, per, appunto, mia esperienza personale, non può che essere negativa!

Il prodotto, quindi, ha lo svantaggio di poter creare forfora su alcuni tipi di cuoio capelluto.

Il vantaggio è quello di non contenere parabeni.

VOTAZIONE:

Do a questo prodotto 1 stella e mezzo su 5.

CONSIGLI QUESTO PRODOTTO?

No.

Amiche, fatemi sapere qui sotto nei commenti se avete mai usato uno shampoo della Dermomed e come vi siete trovate. Più siamo e più saremo utili per chi cerca recensioni su questo prodotto! 😀

Vi lascio un grande bacione e spero che questo articolo sia stato di vostro gradimento!

Un abbraccio, la Jenny!:*

 

 

 

 

 

 

COME HO ORGANIZZATO LA MIA AGENDA

Ciao a tutte amiche ed amici!

In questo periodo ho avuto un po’ di cose da fare e, purtroppo, non ho potuto dedicare molto tempo al blog! Mi scuso con voi, ma, adesso… Eccomi qui!

Oggi vi dedico un articolo incentrato sull’argomento… AGENDE!

Ultimamente, le agende stanno riscuotendo un notevole successo, in Italia, ma anche in America ed altri Paesi.

Tra adesivi simpatici e sfiziosi, washitape ( che io preferisco chiamare ” nastri adesivi decorativi” e con cui sto decorando mezzo mondo :D)  pennarelli e quanto altro devo dire che scrivere l’agenda è diventato davvero un passatempo divertente e carino e, da ragazza, anch’io mi sono fatta trasportare da questa “agenda-mania”! 😀

E’ proprio per questo che ho deciso di scrivere un articolo per mostrarvi la mia agenda, come l’ho impostata  ed i miei accessori per decorarla! 🙂

Spero che vi piaccia! Buona lettura! ♥

ECCO LA MIA AGENDA:

agenda
Ecco come si presenta all’esterno
agenda (2)
Ed ecco all’interno
agenda (3)
L’agenda, all’interno, contiene quattro tasche per contenere adesivi o tutto quello che volete 🙂 Ed, inoltre, consente di contenere due penne .
agenda (4)
Ecco la mia penna 🙂 Prima, era una semplice penna nera, ma io ho preferito decorarla non i nastri decorativi.

agenda (5)

agenda (6)
In una delle tasche io ho una calamita della Betty Boop dove conservo delle ricevute.
agenda (7)
Ed in un’altra degli adesivi molto simpatici con dei cagnolini e gattini ( che io adoro). Questi adesivi li tenevo conservati in un cassetto e credo che siano reperti storici di qualche “Cioè” ahah 😛
agenda (8)
Ho deciso di dividere l’agenda per mese e dedicare ad ogni mese una sorta di copertina. Questa è quella di Gennaio che ho decorato con i nastri decorativi rossi perchè mi ricordavano Natale e con l’adesivo con un cagnolino che dorme. Per la mia scrittura, stendiamo un velo pietoso! 😀 PS: Scusate se l’immagine si vede in verticale, ma non so perchè 😦

Dopo la copertina,  ho scritto le cose da fare in settimana perchè l’agenda contiene delle pagine contenenti i giorni della settimana ed a fianco a quella ho scritto le spese effettuate a Gennaio e così via per tutti i mesi. Mi dispiace molto non potervela mostrare, avevo anche fotografato le pagine, ma poi ho fatto caso che c’erano delle cose troppo personali del tipo ” Domenica: fare i baffi” che non potevo mostrarvi. Capitemi!:P ♥

agenda (10)
Questa è la copertina per Febbraio. Ci tengo a farvela vedere perchè personalmente adoro quei nastri decorativi brillantinati e l’espressione di quel cagnolino *_*
agenda 11 (11)
All’interno dell’agenda non poteva mancare uno spazio dedicato al blog ♥
agenda 11
Ed uno per i libri ♥

agenda 11 (2)

agenda 11 (3)
Infine, uno spazio l’ho dedicato alla rubrica telefonica.

 

ADESSO, VI MOSTRO GLI ACCESSORI CHE UTILIZZO PER DECORARLA 🙂

Amiche, spero che questo articolo molto molto ” leggero e glitterato” vi sia piaciuto!

Se avete qualche domanda da fare, potete commentare come sempre! Io vi aspetto ♥

E vi aspetto anche per il prossimo articolo/sondaggio  su un tema molto importante  che pubblicherò a breve!

Vi mando tanti bacioni ♥

La Jenny ♥

 

SMALTI: QUALI SONO I MIGLIORI E QUALI I PEGGIORI

Ciao fantastiche amiche ed amici del blog! E’ un po’ che non ci si sente, ma non preoccupatevi, non vi ho abbandonati! 🙂

Oggi, vi dedico un articolo che ha come argomento GLI SMALTI!

unghie-smalti--672x351

Chi mi conosce sa che io ho proprio una fissazione per gli smalti, ne ho tantissimi e di tutti i colori! Tempo fa, era raro trovarmi senza smalto alle unghie; lo abbinavo ai vestiti e lo cambiavo ogni qualvolta si sfaldava! Adesso, non sono proprio così smalto-dipendente, però continuo ad adorarli!

Ma parliamoci chiaro, quale ragazza o donna non ama gli smalti??!!

Impossibile non amarli!

Come già detto, ne ho tantissimi e quindi ho provato diverse marche.

Per un periodo utilizzavo soltanto quelli della Kiko e mi trovavo abbastanza bene. Sono ottimi, si stendono bene e se ne trovano di tutti i colori!

Poi, ne ho scoperti di altre marche e devo dire che, fino ad oggi, la marca di smalti con cui mi sono trovata meglio è la . . . MESAUDA!

Gli smalti Mesauda, infatti, si sfaldano più difficilmente rispetto a quelli della Kiko ed a tutte le altre marche. Non costano molto e sono lucidi.

Altra marca di smalti davvero ottima quasi al pari con la Mesauda è l’Astra. Ho scoperto gli smalti dell’Astra grazie ad una mia amica che me li regalò per il compleanno e ne sono rimasta davvero entusiasta. Molto migliori rispetto a quelli della Kiko, come quelli della Mesauda si stendono bene e non si sfaldano subito.

Al terzo posto ci sono quelli della Layla, anche questi hanno una buona stesura. Unico contro è che, rispetto a quelli della Mesauda e dell’Astra, si sfaldano più facilmente. Ma li consiglio perchè sono davvero tra i migliori che io ho provato.

Metto al quarto posto quelli della Elf ed all’ultimo posto, ahimè, quelli dell’Avon.

Ragazze, non so voi, ma io non mi trovo affatto bene con i prodotti di make-up dell’Avon, in particolare con le matite e con, appunto, gli smalti.

Non si stendono bene, si sfaldano, insomma…. A parer mio, hanno tutte le caratteristiche che uno smalto NON deve avere!!

Facendo il punto della situazione, quindi… Se siete indecise su quale marca di smalto acquistare ad un prezzo non eccessivo io vi consiglio MESAUDA, KIKO, ASTRA O LAYLA, mentre vi sconsiglio quelli dell’Avon.

E voi, ragazze, con quali smalti vi trovate meglio e con quali peggio? Fatemelo sapere nei commenti!!:) Vi mando un grande grande bacione ♥

Jenny :*

RECENSIONE: SFATIAMO IL MITO DELLA “PIASTRA-SPAZZOLA”

Ciao amiche ed amici del blog!:)

Oggi, finalmente, torno con un articolo/recensione.

E’ arrivato il momento di parlarvi di un “accessorio” che, ultimamente, sta andando veramente alla grande… Pubblicizzato sui social da personaggi famosi e non , è impossibile che voi non abbiate mai visto… La “piastra a forma di spazzola”. Bhè, io la chiamo così, altri preferiscono chiamarla “piastra lisciante” . Se non avete ancora capito di cosa sto parlando, eccovi subito in allegato un’immagine che la ritrae. Vi lascio alla mia recensione ed alla mia personale esperienza. Buona lettura e mille bacioni!:)

spazzola elettrica

Eccola qui, la piastra di cui accennato sopra.

COME SI PRESENTA:

La piastra, si presenta a forma di spazzola. E’ composta, come potete ben vedere dall’immagine qui sopra, da:

  • Un “guscio”esterno a prova di calore
  • Piastre termiche
  • Tasto On/off di accensione e spegnimento
  • Impostazione di temperatura
  • Display LCD di temperatura

La piastra è disponibile in due colori: rosa oppure bianca.

La temperatura massima della piastra è di 230°.

LA MIA OPINIONE PERSONALE

Essendo amante del rosa, quando ho visto questa piastra su internet mi sono lasciata tentare e l’ho acquistata. Ovviamente, non dopo aver letto varie recensioni e dopo aver guardato qualche video su come si utilizza. Soddisfatta dalle ottime recensioni lette e convinta dai video che mostravano lunghi capelli ribelli lisciarsi che neanche Bolt, ho deciso di procedere tranquillamente con l’acquisto.

Ragazze, cercherò di non perdermi in inutili chiacchiere.

AVETE I CAPELLI CORTI E VOLETE PIASTRARLI VELOCEMENTE?

ALLORA Sì,QUESTA PIASTRA FA PER VOI!

Abbastanza economica, su internet potete acquistarla ovunque: e.bay- Instagram-Facebook, ecc…

Per noi, invece, ragazze con una lunga chioma e capelli sottili, il discorso è ben diverso!

Ah, dimenticavo, adesso vi parlerò di un aspetto negativo della piastra che credo andrà a svantaggio anche di chi ha i capelli corti: IL TASTO DI SPEGNIMENTO!

Ho piastrato i miei capelli con quella piastra due volte, ma quanto ho odiato quel tasto non potete neanche immaginarlo!

Il motivo per cui l’ho odiato quasi quanto le “faccette che pena mi fai!” di Barbara D’Urso è che, mentre piastravo i capelli, involontariamente la mia mano spingeva il bottone ( che si trova, a parer mio, in una “posizione scomoda”) facendo sì che la piastra si spegnesse e riaccendesse.

Secondo motivo per cui non consiglio questa piastra è semplicemente il fatto che non piastra i capelli in maniera migliore rispetto alla tradizionale piastra lisciante.

Per carità, è una novità molto carina, ma, che, secondo me, sta venendo un po’ troppo “pompata”.

Per parlarvi chiaro, io ho la piastra lisciante della Imetec e, guardando quei video di ragazze con i capelli molto simili ai miei che riuscivano a lisciarli in maniera così veloce ed efficace con la piastra a spazzola, avevo pensato che l’avrei accantonata del tutto per rimpiazzarla con quella nuova!

Ma, così non è stato.

Di lisciarli li liscia, sì, ma l’effetto è molto naturale e si può benissimo realizzare con l’utilizzo di phon e spazzola. Inoltre, io ho i capelli abbastanza sottili ( non sottilissimi!), e me li ha resi un po’ “elettrici”. Ora, non immaginatemi con una chioma alla Einstein, però, io preferisco la classica piastra!

CONSIGLI QUESTO PRODOTTO?

Per chi ha i capelli corti sì, per chi ha i capelli lunghi ASSOLUTAMENTE NO!

CHE VOTO ATTRIBUISCI ALLA PIASTRA?

2 su 5.

Ragazze, spero che la recensione vi sia utile! Continuate a seguirmi. Vi mando altri mille baci ed un grande abbraccio!:) ♥

Jenny ♥

RECENSIONE BAGNOSCHIUMA VIDAL ALL’OLIO DI ARGAN + RICHIESTA DI AIUTO PER….

Foto presa da internet
(Foto presa da internet) BAGNOSCHIUMA VIDAL ARGAN OIL

Ciao cari amici ed amiche,

questa domenica voglio recensirvi un bagnoschiuma Vidal.

Il bagnoschiuma in questione è quello all’olio di Argan.

Buona lettura a tutti! :*

RECENSIONE BAGNOSCHIUMA  VIDAL

OLIO DI ARGAN BIOLOGICO

Vi riporto qui di seguito, come al solito,  la descrizione del prodotto riportata su di esso:

L’olio di Argan è conosciuto per la sua ricchezza di sostanze nutrienti e di ingredienti attivi per la pelle, quali vitamine E ed acidi del tipo Omega 3 ed Omega 6. Il bagnoschiuma Vidal, arricchito con Olio di Argan di origine completamente biologica, deterge con delicatezza, mantenendo la pelle nutrita ed idratata, lasciandola setosa e vellutata a lungo ed avvolgendola con una calda fragranza esotica.

COME SI PRESENTA:

Il prodotto ha la tipica consistenza di tutti i bagnoschiuma, il colore è molto simile a quello del miele e l’odore, molto gradevole, rimanda ai luoghi esotici.

QUANTITA’:

500 ml

DURATA:

12 mesi

PROVENIENZA:

Viale Europa, 12 – 26885 Lodi Vecchio (LO)

Made in Italy

INGREDIENTI:

AQUA, SODIUM LAURETH SULFATE, COCAMIDOPROPYL, BETAINE, PARFUM, SODIUM CHLORIDE, ARGANIA SPINOSA KERNEL OIL, POLYQUATERNIUM-7, SORBITOL, PEG-40, HYDROGENATED CASTOR OIL, STYRENE/ACRYLATES COPOLYMER, SODIUM LACTATE, LACTIC ACID, CITRIC ACID, DISODIUM EDTA, DMDM HYDANTOIN, METHYLISOTHIAZOLINONE, BUTYLPHENYL METHYLPROPIONAL, HEXYL CINNAMAL, LINALOOL, CI 15510, CI 19140.

PREZZO:

Si aggira intorno ad 1,30 €

IL MIO COMMENTO PERSONALE:

Amici, vi dichiaro che non sono una grande amante dei bagnoschiuma della Vidal, anche se, in famiglia, non si sa perché e per come sono  quelli più usati ( forse per il prezzo economico?!).

Ho precedentemente utilizzato il bagnoschiuma della Vidal al muschio bianco ( se non ricordo male), ma questo non mi aveva entusiasmato poi così tanto.

Questo all’olio di Argan, invece, lo trovo davvero ottimo ed adatto al mio tipo di pelle.

La mia pelle è mista, prevalentemente secca,  ad esclusione della schiena dove purtroppo ho dei brufoletti e delle cicatrici appunto di questi ultimi ( ED E’ QUI LA MIA RICHIESTA PER VOI, AMICHE ED AMICI MIEI! CON IL MARE QUESTI BRUFOLETTI ALLA SCHIENA SONO UN PO’ SPARITI, MA NON DEL TUTTO, POTETE CONSIGLIARMI UN RIMEDIO A QUESTO PROBLEMINO? GRAZIE IN ANTICIPO A CHI LO FARA’!:*).

Tornando al bagnoschiuma, quindi, lo consiglio a chi soffre di pelle secca ed a chi ha una pelle normale, ma, secondo me, anche chi ha una pelle mista come la mia può utilizzarlo tranquillamente! 🙂

( In caso, mi prendo ogni responsabilità ;P)

Come descritto sul prodotto, il bagnoschiuma lascia la pelle vellutata.

Unico aspetto negativo è l’odore che, ahimè, non è persistente ed è davvero un peccato perché è davvero piacevole!

Il prodotto è dermatologicamente testato e con pH neutro fisiologico.

Ottimo sia per una doccia calda veloce che per un bagno rilassante.

Se siete amanti delle fragranze esotiche, vi consiglio di utilizzare questo bagnoschiuma per un bel bagno caldo e rilassante.

Fino ad adesso, questo è il mio bagnoschiuma preferito!

VOTAZIONE:

Do a questo prodotto 4 stelle su 5.

ED IL VOSTRO, QUAL E’?

RISPONDETEMI NEI COMMENTI E NON DIMENTICATE LA MIA PICCOLA RICHIESTA DI AIUTO! IO VI ASPETTO! 🙂

Un bacio, la Jenny :*

IL PRODOTTO DI QUESTO MESE CHE VI CONSIGLIO DI PIU’ E’…..

Hola splendide amiche ed amici,

ogni mese vi svelerò qual è il prodotto con cui mi sono  trovata meglio e a cui attribuisco 5 stelle su 5.

Il vincitore di Ottobre è…

Lo spray per capelli della Euphytos!

REPAIR EUPHYTOS

Non avrei mai pensato di potermi trovare bene con uno spray per capelli, ma questo della Euphytos mi ha davvero stupito!

Vi lascio alla descrizione del prodotto e poi, come sempre, al mio commento personale!

Buona lettura a tutti! :*

EUPHYTOS REPAIR

DRY HAIR COMPLEX

Spray Bifasico Istantaneo per capelli sfibrati e destrutturati

Recensione

DESCRIZIONE (riportata sul prodotto) :

Spray Bifasico per capelli sfibrati e destrutturati a base di Dry Hair Complex, un complesso fitoterapico dell’ambiente mediterraneo dove le proprietà nutritive di alcune piante e frutti come limone, fieno greco, melone sono arricchite dalle proprietà nutrienti e ristrutturanti dell’estratto di Tiglio, naturale fonte di polisaccaridi. La sua speciale formula istantanea a doppia fase, dona rapido condizionamento al capello secco lasciandolo visibilmente più morbido.

CONSIGLIO D’USO:

Agitare prima dell’uso. Vaporizzare sui capelli lavati e tamponati. Non risciacquare. Ideale prima dell’uso di piastra e ferro.

COME SI PRESENTA:

Il prodotto, contenuto in un contenitore spray trasparente e con scritte verdi, si presenta come uno spray di odore gradevole e persistente.

QUANTITA’:

200 ml

DURATA:

12 mesi

PROVENIENZA:

Professional Hair Product Division

Specchiasol srl – Via E.Fermi, 8

Settimo di Pescatina (VR) – ITALY

INGREDIENTI:

AQUA, CYCLOPENTASILOXANE, PHENYL TRIMETHICONE, CETRIMONIUM CHLORIDE, PEG/PGG 18/18 DIMETHICONE, POLYQUATERNIUM-7, CITRIC ACID. PEG/PGG 15/15 DIMETHICONE, METHYLCHLOROISOTHIAZOLINONE, METHYLISOTHIAZOLINONE, MAGNESIUM NITRATE, MAGNESIUM CHLORIDE. IMIDAZOLIDINYL UREA, TILIA TOMENTOSA BUD ( LINDEN) EXTRACT, PROPYLENE GLYCOL, CYTRUS MEDICA LIMONUM (LEMON), FRUIT EXTRACT, CUCUMIS MELO (MELON), FRUIT EXTRACT, ALOE BARBADENDIS LEAF JUICE, PANTHENOL, BENZOPHENONE-4, HEXYL CINNAMAL, GERANIOL, LIMONENE, INALOOL, PARFUM, CI 42090.

LA MIA ESPERIENZA PERSONALE:

Non sono solita usare spray per capelli, perché di solito me li appesantiscono e, quindi, ho sempre preferito usare soltanto lo shampoo ed il balsamo ( e quest’ultimo non sempre!). Ma questo spray era compreso in una beautybox.  Lo spray ha un odore davvero molto gradevole e, come già scritto, è persistente.

Personalmente, io utilizzo il prodotto dopo aver asciugato un po’ i capelli con il phon.

Spruzzo lo spray sui capelli semi-umidi, li pettino e poi completo l’asciugatura.

Sin dal primo utilizzo, mi sono accorta che i miei capelli erano più morbidi, setosi, meno sfibrati e meno secchi.

Se volete saperne qualcosa in più sull’azienda Euphytos, potete visitare il loro sito http://www.euphytos.com/it/azienda/made-nature.

Al momento, non ho nessun commento negativo da fare a questo prodotto e spero di non ricredermi!

Forse, l’unico contro è il prezzo che è un po’ altino per uno spray, ma li vale tutti, a parer mio!

Inoltre, da quando utilizzo questo prodotto, non ho bisogno neanche di utilizzare il balsamo.

CONSIGLIO QUESTO PRODOTTO?

Ovviamente SI!

Fatemi sapere giù nei commenti se avete provato questo prodotto oppure, se volete provarlo, chiedetemi tutto quello che volete!

Io aspetto i vostri commenti!!

Un bacione, la Jenny :*

RECENSIONE LIBRO ” IL FATTORE SCARPETTA”: PATRICIA CORNWELL, CHE DELUSIONE!

IL FATTORE SCARPETTA

jennifer recensione ifs2

il fattore scarpettaCari amici ed amiche,

era da un po’ che avevo perso quella voglia di addentrarsi in un nuovo mondo e provare quelle emozioni che solo la lettura di un libro può darti. Lo so , da appassionata della scrittura, è un totale paradosso!

Così, un giorno non molto lontano da oggi, decisi di dare una seconda possibilità ad uno dei miei libri accantonati nella mia piccola libreria.

Dopo averci pensato un po’ sù, scelsi ” Il fattore Scarpetta” di Patricia Cornwell.

Siccome mi piacciono molto i film gialli e questo libro fa parte proprio di questo genere, pensavo che mi avrebbe ridato quell’entusiasmo ormai perso… Invece…. L’entusiasmo l’ho ritrovato, ma non di certo grazie a “Il fattore Scarpetta”. Comunque… Adesso vi farò una breve recensione oggettiva di questo libro!

COPERTINA:

In copertina, prevalentemente di colore azzurro,  appare l’immagine di un occhio femminile e delle macchie di sangue rosso. In alto, il nome dell’autrice, mentre più in basso il titolo ed, infine, la scritta ” IL PASSATO RITORNA. L’INCUBO RICOMINCIA.”

TRAMA ( NON SCRITTA DA ME, MA CONTENUTA NEL LIBRO) :

E’ la settimana prima di Natale e Kay Scarpetta sta prestando servizio volontario presso l’Istituto di medicina legale di New York, dove le viene chiesto di esaminare il cadavere di una ventiseienne, Toni Darien, ritrovato poco prima dell’alba a Central Park. La causa del decesso sembra banale ma, quando si tratta di stabilire l’ora precisa della morte, l’ipotesi di Kay pare incompatibile con gli elementi emersi dalle indagini. Inevitabilmente l’omicidio viene messo in relazione con la recente sparizione di Hannah Starr, bellissima multimilionaria svanita nel nulla. Tutto ciò rischia di innescare una psicosi collettiva, amplificata dall’apparizione di Kay Scarpetta a una trasmissione di attualità della CNN, durante la quale riceve un’inquietante telefonata da un ex paziente del marito, lo psicologo forense Benton Wesley. La CNN, tra l’altro, le propone di condurre una trasmissione, ” Il fattore Scarpetta”, ma Kay teme di diventare lo stereotipo di se stessa, alimentando la fama del suo ” fattore speciale”: l’abilità di risolvere qualunque caso. Quella sera stessa, tornata a casa, riceve un pacco sospetto, forse una bomba. Qualcuno sta cercando di ucciderla. Una minaccia che ha origine nel suo passato e in quello delle due persone che le sono più vicine: il marito e la nipote Lucy. La sua vicenda personale finisce inevitabilmente con l’intrecciarsi alle indagini condotte dall’investigatore Pete Marino e dal sostituto procuratore Jaime Berger sull’omicidio di Toni Darien e la sparizione di Hannah Starr, che pare avere avuto legami ambigui e misteriosi con Lucy. Il ” fattore Scarpetta” riunisce tutti i personaggi più amati da Patricia Cornwell in una New York imbiancata dalla neve, ancora pesantemente segnata dalla tragedia dell’11 settembre e scossa sia dalla crisi economica sia dalle pesanti speculazioni finanziarie. Un complicatissimo caso di omicidio, un nuovo agghiacciante capitolo nella vita di Kay Scarpetta in cui l’autrice dimostra, ancora una volta, la sua straordinaria abilità a intrattenere e affascinare il lettore.

IL MIO COMMENTO PERSONALE:

Cari amici ed amiche,

non so voi, ma io sono del parere che un libro non debba essere soltanto il contenuto di parole che, una volta lette, si dimenticano. Diamine, per contenere le cose, ci sono i cassetti, non i romanzi! Un romanzo ti deve rubare l’anima, il cuore, deve lasciarti una morale, un insegnamento, insomma, deve arricchirti di qualcosa, qualsiasi cosa, ma di qualcosa deve riempirti ed a me, questo libro, non mi ha lasciato nulla di nulla: il vuoto totale.

Inoltre, scrivendo la trama contenuta nel libro, mi sono resa conto che è migliore del libro stesso e che, una volta letta questa, di leggere il libro non c’è proprio bisogno!

Il libro non contiene climax, non ha un finale a sorpresa, contiene termini molto difficili, non ci sono colpi di scena nè chissà quali grandi intrighi. L’unico capitolo più interessante è quando Kay Scarpetta trova il presunto pacco bomba.

Io credevo che da quel momento in poi il libro sarebbe diventato intrigante, invece così non è stato.

Al posto dell’autrice, personalmente mi sarei concentrata maggiormente sulla morte di Toni Darien.

Ho letto altre recensioni su questo libro e molte, se non la maggior parte, sono negative. Io non ho letto gli altri libri della Cornwell, ma ho letto anche recensioni di appassionati dei libri precedenti dell’autrice che ammettono di essere rimasti davvero delusi.

Se dovessi dare un consiglio a Patricia Cornwell le direi di mettere più sentimenti e meno termini tecnici.

Un libro deve prenderti a tal punto da non accorgerti di essere arrivata all’ultimo capitolo.

Io non vedevo l’ora di arrivare all’ultimo capitolo di questo libro, sì, ma perché non ne potevo più!

CONSIGLIO QUESTO LIBRO?

Assolutamente NO.

Do a ” Il fattore Scarpetta” 1 stella su 5.

Ricordando a tutti che, comunque, sono sempre del parere che ogni scrittore ci mette tutta l’anima ed il cuore quando scrive. Forse Patricia era solo un po’ stanca quando ha scritto questo libro? Chi lo sa.

Viva sempre i libri, amici!

E VOI, AMICI, QUALE LIBRO STATE LEGGENDO?

Fatemelo sapere nei commenti. Vi mando un grande bacio.

La Jenny :*

COCOWHITE OIL PULLING REINVENTED: DAVVERO DENTI PIU’ BIANCHI??

Cari amici,

oggi vi parlo della mia esperienza con un prodotto riguardante l’igiene orale.

Personalmente, non ho mai avuto chissà quali gravi problemi dentali e, a differenza di molti, non ho mai portato l’apparecchio e ringrazio di cuore madre natura per avermi risparmiato questa piccola sofferenza!

Tempo fa,  scorrendo le foto di Instagram, ho notato che molti personaggi del mondo televisivo americano mostravano una dentatura bianchissima e perfetta mettendo in mostra una strana e da me sconosciuta scatola raffigurante una donna capellona stile Caparezza con la lingua di fuori e dei denti bianchissimi.

Poggiai il telefonino e sorrisi come un’ebete allo specchio.

” Sarebbe bello avere dei denti più bianchi.” Pensai.

“TENTAR NON NUOCE!”

Acquistai, allora, l’ormai famoso OIL PULLING REINVENTED, di cui adesso vi farò una recensione più seria rispetto al discorso da me scritto fino ad adesso!:P

Coco White (1)

COME SI PRESENTA:

Il prodotto, contenuto in una scatolina prevalentemente fucsia e bianca raffigurante una donna, si presenta in 14 sacchetti.

La consistenza è quella di un “olio molto pesante”.

Il prodotto è disponibili in vari gusti, quali: limone, vaniglia e menta.

QUANTITA’:

14 X 10 ml (140 ml)

PROVENIENZA:

Prodotto in UK

Unit 5, Parkside Industrial Estate,

Glover Way, Leeds, West Yorkshire

INGREDIENTI:

Olio di cocco, aromatizzante

DOVE POSSO ACQUISTARLO?

Potete acquistarlo tramite il sito http://www.cocowhite.com/

COME SI USA

PRIMO STEP: Tagliare il sacchettino tramite l’utilizzo di un paio di forbici lungo la linea tratteggiata e far passare l’olio nella bocca ( NON INGOIARE!!!)

SECONDO STEP: “Agitare” in bocca l’olio per 5-15 minuti.

TERZO STEP: Sputare l’olio. ( ASSOLUTAMENTE NON NEL LAVANDINO PERCHE’ QUESTO POTREBBE OTTURARSI)

QUARTO STEP: Lavare i denti con il dentifricio come d’abitudine.

QUARTO STEP: Ripetere l’operazione per i 13 giorni successivi, quindi utilizzando un sacchetto al giorno, preferibilmente la mattina prima di colazione o la sera prima di andare a dormire.

LE MIE PERSONALI IMPRESSIONI

Quando ho comprato il prodotto non vedevo l’ora di usarlo perché su Instagram avevo visto foto di persone che prima avevano dei denti giallissimi e, dopo aver utilizzato l’oil pulling della cocowhite, brillavano di luce propria. Ora, care amiche ed amici, se vi aspettate, come me, che i risultati si vedano già dai primi giorni, non illudetevi. Dopo aver usato per una settimana il prodotto, mi sembrava di non notare alcun cambiamento radicale e così mi è sembrato anche per la settimana successiva. Gli ultimi giorni, decisi di usare il prodotto la sera anziché la mattina e devo dire che da lì in poi ho iniziato a notare che i miei denti erano abbastanza più bianchi rispetto a prima. Ora, cari amici e care amiche, io non so se questo sia dovuto al fatto che io abbia deciso di cambiare il momento della pulizia o se è successo perchè ero quasi giunta alla fine del trattamento. Per quanto riguarda il gusto, la sceltà è marginale perché in bocca non si sente molto. Io ho acquistato quello al limone, ma potete acquistare anche la scatola con i sacchettini assortiti. Il prezzo non cambia. Vi consiglio vivamente di fare una foto ai vostri denti prima del trattamento  ( senza flash, non fate come me, idiota!:/) ed un’altra a fine trattamento per notare la differenza. Sono sicura che la noterete! Non avrete dei denti bianchissimi, ma certamente meno gialli di prima!:)

CONSIGLIO QUESTO PRODOTTO?

Assolutamente SI’!

La mia valutazione è di 4 stelle e mezzo su 5.

Fatemi sapere se lo avete provato anche voi o se volete ulteriori info giù nei commenti!

Un bacio, la Jenny :*

RECENSIONE crema rigenerante mil mil all’olio di cocco

mil mil 2

Care amiche,

oggi voglio parlarvi di un prodotto per capelli che sto usando da un po’.

Si tratta della crema rigenerante all’olio di cocco della mil mil professional.

Vi riporto qui di seguito la descrizione del prodotto riportata su di esso:

” La formula originale della CREMA RIGENERANTE mil mil PROFESSIONAL consente di stendere il prodotto creando un vero impacco sui capelli. La sua ricca composizione contenente OLIO NATURALE DI COCCO agisce sui capelli dalle radici alle punte, donando vitalità e lucentezza. L’effetto districante della formula elimina i nodi e rende facile il passaggio del pettine, è quindi particolarmente indicato per capelli LUNGHI MEDIO LUNGHI.

USO: Dopo aver lavato i capelli con uno shampoo specifico, lasciarli umidi. Stendere quindi uniformemente il prodotto ad impacco sui capelli e lasciare agire per 3 minuti, poi risciacquare”

COME SI PRESENTA

Il prodotto si presenta in un barattolo rotondo con tappo arancione.

La consistenza è cremosa, ma non troppo.

L’odore, nella scatola, è gradevole.

QUANTITA’:

500 ml

DURATA:

12 mesi

PROVENIENZA:

Landonia MADE IN ITALY

INGREDIENTI:

Aqua, stearyl alcohol, cetrimonium chloride, ethylhexyl stearate, polyquaternium-32, paraffinum liquidum, parfum, cocos nucifera oil, glycerin, citric acid, propylene glycol, triethlyne glycol, magnesium nitrate, magnesium chloride, benzyl alcohol, methychloroisothiazolinone, methylisothazolinone.

DOVE SI TROVA

Potete trovarlo nei supermercati nel reparto dei prodotti per capelli.

LE MIE IMPRESSIONI

Sto usando questa crema per capelli da un po’ e devo dire che mi ha sorpreso, positivamente.

All’inizio ero un po’ titubante perchè i miei capelli tendono ad appesantirsi con il solo utilizzo di un semplice balsamo. Ma questa crema, se utilizzata UNA sola volta a settimana, non appesantisce per niente il capello!

Io ne applico una noce circa sulle punte, la faccio agire per qualche minuto, pettino le punte dei capelli con un pettine e poi risciacquo.

Sicuramente, gli aspetti che più preferisco di questo prodotto sono l’effetto districante ( il pettine passa senza alcuna difficoltà tra i capelli) e l’odore gradevole.

Per quanto riguarda quest’ultimo, però, devo dire che l’odore si sente soltanto se si annusa il prodotto nella scatola e quando lo si applica sui capelli bagnati. Una volta sciacquati, infatti, l’odore svanisce completamente.

L’aspetto negativo, per quanto riguarda la mia personale esperienza, è che, quando utilizzo il prodotto, ho un po’ di forfora.

Il mio consiglio è di non utilizzare troppo prodotto e troppo spesso.

Comunque, valuto positivamente questo prodotto e lo consiglio a chi ha i capelli medio lunghi con nodi ed è in cerca di un prodotto con effetto districante che aiuti a sciogliere i nodi.

La mia valutazione è di 3 stelle e mezzo su 5.

Fatemi sapere, se vi va, le vostre opinioni !

Un bacio, la Jenny 🙂

I