GRAZIE PER LE 22MILA VISITE ♥

Grazie, grazie, grazie!♥

 

La Jenny :*

Annunci

BENTORNATA . . . MINIGONNA!

minigonna_anni_60Nata negli anni sessanta, l’invenzione della minigonna fece subito scalpore. Le donne, a quei tempi, indossavano gonne molto lunghe e dal tessuto pesante oppure pantaloni. Nasceva, sempre di più, il bisogno di comodità, ma, anche di una libertà non solo nel potersi muovere, ma anche intesa come un qualcosa di più profondo ed intimo. Sono gli anni in cui le donne vogliono sentirsi libere,libere di fare quello che vogliono e di vestirsi come vogliono. Ancora oggi, non si sa con certezza chi abbia inventato la minigonna. Alcuni ne attribuiscono l’invenzione alla stilista britannica Mary Quant, altri, invece al designer francese André Courrèges. Ma la stessa Mary Quant, alla fine degli anni novanta, affermò che ad inventare la minigonna non fu nè lei nè il designer francese ad inventarla, bensì la strada! Esatto amiche, avete letto bene! E come darle torto? Come già scritto prima, la minigonna nacque proprio attraverso normalissime ragazze che desideravano avere gonne sempre più corte.

Sin da subito, questo nuovo capo d’abbigliamento femminile fece un enorme scalpore. Tutte, ma proprio tutte le giovani ragazze, desideravano indossare una minigonna. Con l’arrivo della metà degli anni Settanta, però, il grande successo della migonna sparì e venne sostituita da pantaloncini cortissimi . Ma perchè in questi anni la minigonna sparì? La motivazione è, per molti versi, purtroppo scontata.

In molti Paesi, infatti, come si può ben immaginare, la minigonna venne ritenuta un capo d’abbigliamento scandaloso e le ragazze che la indossavano venivano considerate  solo come degli oggetti sessuali.

Furono proprio molte femministe ad eclissare la minigonna ed a boicottarla!

Ma, amiche mie, negli anni ’80 la minigonna tornò alla ribalta! Stretta,super aderente, un po’ più morbida… Insomma, la minigonna, in questi anni, venne indossata anche dalla principessa Diana!

E’ il 1991 quando, nella tv italiana, si vedono giovani ragazze con gambe super scoperte. Sono i tempi di “Non è la RAI” e protagonista, ancora una volta, è lei: LA MINIGONNA!

Agli inizi degli anni 2000, la minigonna viene indossata anche dalle donne con un’età superiore ai 30 anni. Essa, quindi, non è più un capo solo per le ragazze più giovani, ma anche per le più mature. Tuttavia, la minigonna inizia a scomparire un po’ perchè ritenuta un capo ormai del passato.

Sono gli anni degli “hot pants”, ovvero dei pantaloncini super corti ed aderenti.

Oggi, però, posso dirvi con certezza che la minigonna sta tornando!!!

Soprattutto in pelle, con cerniere, in camoscio e di tutti i colori!

Dal nero al rosa, dal rosso al giallo, dal bordeaux al marrone.

Possiamo dire… Bentornata minigonna!

E voi, che ne pensate?

Vi piace la minigonna? Ne avete qualcuna?

 

Vi è piaciuta la storia della minigonna negli anni?

LASCIATEMI UN COMMENTINO

UN BACIO

La Jenny :*

 

RECENSIONE PINK PANDA

Ciao amiche ed amici del blog,

come promesso qualche tempo fa, eccovi la recensione del sito PINKPANDA.

pink panda

CHE COS’E’ PINK PANDA?

Pink Panda è un sito che permette di acquistare online in maniera semplice e veloce trucchi ed accessori per il make up.

Il sito comprende varie marche quali: Nabla, Revolution make-up, W7, ecc…

La grafica del sito è molto carina e femminile.

Il sito è sicuro al 100 %. Le spedizioni avvengono tramite corriere GLS ed i tempi di consegna sono abbastanza veloci. (8/10)

La spedizione è gratuita se si effettua un ordine superiore a 50 euro.

I metodi di pagamento sono : contrassegno  o carta.

 

LA MIA ESPERIENZA PERSONALE:

Ragazze, ho acquistato su questo sito tempo fa. Ai tempi del mio acquisto era disponibile la “mistery bag”: una “busta misteriosa” contenente dei trucchi a sorpresa. La si poteva ricevere effettuando un ordine superiore ad una determinata cifra (scusate ma adesso non la ricordo! Comunque era tipo  40 euro). Ho amato davvero tanto questa busta piena di trucchi  per un attimo sono diventata una bimba felice di scartare il suo regalo! *_* Purtroppo adesso  la “mistery bag” non è più disponibile, quindi mi sembra inutile approfondire l’argomento.

I prodotti mi sono arrivati nel giro di pochissimi giorni e contenuti in una busta bianca di carta che contiene, a sua volta, una carta molto carina con dei trucchi e accessori per il make up disegnati. All’interno di essa,  ci sono i prodotti acquistati ben imballati tramite la pluriball (che io chiamo “plastica anti stress”).

Mi è piaciuto molto acquistare su questo sito. I prodotti sono abbastanza validi, ho trovato poco soddisfacenti i fondotinta che non sono proprio del colore della mia pelle e, a proposito di questo, vi consiglio di non acquistare fondotinta o correttori su internet se non volete incappare nel mio stesso errore. Questo, naturalmente, non è un difetto del sito Pink Panda, ma, piuttosto, un aspetto negativo degli acquisti online di trucchi per il viso che hanno come punto fondamentale quello di avvicinarsi il più possibile alla tonalità  della nostra pelle. Unico aspetto negativo che ho riscontrato nel sito è quello di non poter scegliere altre tonalità  di un fondotinta ( o correttore,ecc) direttamente sulla pagina del fondotinta scelto, ma dover andare alla pagina precedente e cercare la stessa marca di fondotinta, ma di un’altra tonalità. Non so se mi sono spiegata bene, ma senza illustrarvi il sito è un po’ difficile spiegarmi. Comunque io mi sono trovata davvero bene. Il sito è sicuro al 100 % quindi…

VE LO CONSIGLIO ? Ovvio che SI‘!!

Ragazze, per i vostri prossimi acquisti, fateci un salto!

Io, come sempre, vi mando una miriade di baci e vi ringrazio per le visualizzazioni e vi anticipo che al raggiungimento delle 20 mila visualizzazioni avrò in serbo per voi una piacevole sorpresa!♥

Baci

La Jenny :*

 

BB CREAM GARNIER Skin Active:PROMOSSA O BOCCIATA?

21041786_364427037321726_6381925543310262272_n

Su questo prodotto ho letto recensioni di tutti i tipi su internet! C’è chi è rimasto abbastanza soddisfatta e chi, invece, molto delusa!

Oggi, ragazze, vi do il mio parere sulla tanto discussa BB Cream della garnier.

Prima di tutto, però, facciamo un punto sull’argomento BB cream.

CHE COS’E’ UNA BB CREAM?

BB sta per BLEMISH BALM, ovvero “balsamo per le imperfezioni”. NON  sono quindi, fondotinta e non cambiano il colore del nostro incarnato. Il loro compito, è, infatti, quello di idratare la pelle, illuminarla e coprire macchie e rossori.

Qual è la differenza tra una normale crema e una BB cream?

Anche se la BB cream ha la consistenza di una crema ciò non significa che debba essere applicata sul viso come tale. Piuttosto, è più opportuno applicarla sul viso come se fosse un fondotinta, quindi bisogna metterne un po’ sulle dita e sfregarle per far riscaldare il prodotto. Successivamente, è opportuno applicarla su guance, naso, mento e fronte e poi stenderla bene.

Adesso che abbiamo chiarito i punti fondamentali su cosa sia una BB cream, vi lascio alla mia recensione su quella della Garnier.

BUONA LETTURA GIRLS! 😀 ♥

Ragazze, anch’io, come molte, all’inizio credevo che una BB cream somigliasse di più ad un fondotinta che ad una crema. Beh, non è così. Se vi aspettate che questa BB cream vi copra tutti i vostri difettucci, lasciate perdere, per questo compito ci sono i fondotinta. Questa BB cream è capace, però, di rendere davvero l’incarnato più luminoso ed omogeneo. Io sono un po’ scura, ma siccome questa crema me l’hanno regalata ho la tonalità Medio-chiara. Nonostante questo, la BB cream “lavora” abbastanza bene sulla mia pelle perchè, come tutte le BB cream, non ne va a cambiare il colore. Personalmente, la uso d’estate al posto del fondotinta e, quando la metto, noto un colorito meno spento e le imperfezioni meno accentuate. Credo che sia da evitare come sostituto di un fondotinta nel caso si abbiano molte imperfezioni sul viso, ma l’estate è davvero un ottimo sostituto del fondotinta o di una crema da giorno!:D

Per questo motivo, io promuovo questo prodotto e lo consiglio a tutte quelle ragazze che non amano applicare sul viso il fondotinta l’estate e che non hanno molte imperfezioni da nascondere.

Ragazze, come sempre, spero che il mio articolo vi sia utile.

E VOI, AVETE PROVATO QUESTO PRODOTTO? USATE LA BB CREAM? Lasciatemi un commentino!!:D

Baci

La Jenny ♥

RECENSIONE SMALTO DEBORAH MILANO 7 days long

Ciao ragazze ♥

Oggi vi recensisco uno smalto della Deborah Milano.

Vi mostro subito la foto del prodotto e delle mie unghie 🙂

smalto-deborah-milano

 

Il problema degli smalti, ragazze, si sa:

SI SFALDANO!

Questo smalto mi è durato intatto per 4 giorni ( un vero e proprio record per me!)

Anche se promette di durare per 7 giorni, devo dire che ha una tenuta fantastica perché io sono una di quelle fissate con la pulizia delle mani e le lavo molto spesso.

Ne faccio quindi, in parte, un mea culpa!

D’altra parte, invece, vi dico che il prodotto può durare realmente 7 giorni solo se prima viene utilizzata una base, poi lo smalto ed, infine, il top coat.

Comunque, si sa che è impossibile trovare uno smalto che duri così tanto a meno che non sia il semipermanente.

Per questo, credo che questo smalto sia davvero ottimo e me ne sono innamorata, specialmente per il pennello che permette di stendere lo smalto in una sola passata e poi per la sua brillantezza! *_*

Inoltre, è formulato senza  Formaldeide,Toluene, Dbp e Canfora.

Io vi ho recensito il numero 876, ma, purtroppo, è in edizione limitata. Ma credo che anche altri colori siano fantastici.

Vi riporto, quindi, al sito della Deborah Milano dove potete scegliere il vostro colore preferito.

ECCO QUI —-> SMALTI 7 DAYS LONG

Sul sito della Deborah Milano non è possibile acquistarlo, ma potete farlo online su Amazon, Douglas oppure Marionnaud ( tutti e tre siti assolutamente affidabili).

A questo prodotto attribuisco 4 stelle e mezzo su 5.

Voi ragazze quali smalti utilizzate?

Che colori vi piacciono di più? Io adoro il rosso, il bordeaux, il rosa e, d’estate, il fucsia acceso.

LASCIATEMI UN COMMENTINO, SONO CURIOSA! 😀

Spero, come sempre,  che la recensione vi sia piaciuta. Vi mando un grande grande bacio ♥

La Jenny :*

 

BLACK MASK: FUNZIONA DAVVERO?

Ciao miei care amiche ed amici!

Da tempo ormai si sente parlare sul web della ” Black Mask”, una maschera nera che sembra essere davvero miracolosa contro i punti neri!

Ho usato questa maschera ed oggi vi racconto, quindi, la mia esperienza personale!

BUONA LETTURA! 😀

Ragazze e ragazzi perseguitati dai punti neri sul naso e sul mento come me, dopo aver usato la “Black mask” per tre volte, finalmente posso scriverne una recensione.

La maschera, di colore nero, è una maschera peel off di origini cinesi.

Il colore nero sembra essere dovuto al carbone attivo presente nella maschera ( anche se su questo, ahimè, non ce n’è certezza!)

Secondo alcuni, infatti, il colore nero sembra essere dovuto semplicemente alla presenza di un colorante nero!

Purtroppo, non posso darvi una certezza a riguardo perché la maschera che ho io è scritta completamente in cinese e quindi non ci capisco ‘na mazza.

Sicuramente questo farà storcere non poco il naso a tutte coloro che sono attente all’inci dei prodotti. Io, comunque, ho voluto testare questo prodotto.

Ad oggi, posso dirvi che non è miracoloso come si vede nelle recensioni in giro su youtube, facebook, instagram ecc…

Personalmente, reputo questa maschera 1 punto superiore rispetto ai cerottini ( che, attenzione, a me non fanno alcun effetto!).

Io ne ho applicato uno strato nè molto sottile nè molto abbondante sul naso e sul mento , ho aspettato che si asciugasse ( ci è voluto circa 10/15 minuti, ma per il tempo di posa fate voi perchè dipende da persona a persona a parer mio. Insomma, quando vedete che la maschera si è asciugata bene, tirate via delicatamente) e devo dire che la pelle, a primo impatto, sembra essere più liscia e pulita.

Diffidate da quelle immagini dove si vede tutto il sebo dei punti neri rimasto sulla maschera nera, perchè in realtà, la maschera non è così miracolosa, ma devo dire che è abbastanza buona.

black-mask
Ecco la maschera eliminata dal mio mento.

 

CONSIGLIO QUESTA MASCHERA?

Sì, la consiglio perchè rende la pelle più pulita e più liscia, come scritto prima. Ma non elimina i punti neri come molti fanno credere! Purtroppo, sembra proprio che non ci sia una soluzione a questi piccoli birichini! 😛

La black mask è reperibile un po’ ovunque sul web. Io vi consiglio di acquistarla su Amazon.

Come sempre, spero che la recensione vi sia piaciuta e, soprattutto, che vi sia utile.

Mille bacioni ♥

La  Jenny :*

COME FARSI LE SOPRACCIGLIA DA SOLE

Ciao a tutte/i amiche ed amici del blog e non !

Buona domenica ♥

Oggi non mi perdo in chiacchiere e vi spiego come come fare le sopracciglia a casa da soli, senza dover andare dall’estetista!

Buona lettura! 🙂

OCCORRENTI:

  1. Pinzette per sopracciglia
  2. Crema idratante viso
  3. pettinino per mascara ( pulito, senza alcuna traccia di mascara)
  4. taglia fili ( o in alternativa un paio di forbici medie)
  5. uno specchio
  6. Matita per sopracciglia
  7. Lacca per capelli

♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥ ♥

PROCEDIMENTO:

Foto presa da internet

  1. Usa una crema idratante per ammorbidire la zona sopraccigliare. Massaggia bene fino ad assorbimento.
  2. Inizia a strappare con la pinzetta i peletti superflui che si trovano in mezzo alle sopracciglia. Mi raccomando, non spostarti troppo in là! Ricorda che la sopracciglia deve partire dall’inizio dell’occhio e non deve essere più corta della sua fine!
  3. Dopo aver eliminato i peletti presenti in mezzo alle sopracciglia, puoi dedicarti all’eliminazione di quelli presenti nella parte finale delle tue sopracciglia ( punto 3 nella foto). Ricorda sempre la regola fondamentale di non toccare la lunghezza delle sopracciglia se essa corrisponde già alla fine del tuo occhio, ma solo di eliminare l’eccesso di peletti!

    sopracciglia forme
    Ragazze vi lascio quest’immagine per poter scegliere qual è il tipo di sopracciglia che si addice di più alla vostra forma di viso ^_^
  4. A questo punto, se ritieni di non avere altri peli superflui da eliminare, puoi usufruire del pennellino del mascara (ovviamente, come già detto, pulito!:D). Ma come? Lo andiamo subito a scoprire insieme! 🙂
  5. Pettina le sopracciglia portandole tutte in verticale, soprattutto quelle dell’inizio delle tue sopracciglia. A questo punto, taglia leggermente con un taglia fili ( o un paio di forbici medie) le sopracciglia che ritieni troppo lunghe. Ripettina non in verticale per confermare di aver fatto un buon lavoro. A questo punto, fa’ la stessa cosa con le sopracciglia che vanno dal punto 2 al punto 3 della foto, ma stavolta stai più attenta non tagliare troppo perché rimettendo le sopracciglia nella loro posizione naturale potrebbero risultare troppo corte. Mi raccomando, manovra le forbici con particolare attenzione.
  6. Adesso, puoi riempire i piccoli spazi vuoti con una matita per le sopracciglia e completarne la forma.
  7. Per ultimo, spruzza sul pettinino del mascara un po’ di lacca per capelli e pettina le sopracciglia.
  8. Et voilà, le tue sopracciglia sono pronte! Nel caso in cui il risultato non ti piaccia, non disperare, puoi sempre recarti dalla tua estetista e fartele sistemare! 😀

Ragazze, spero che l’articolo vi sia piaciuto e che vi sia utile!

Mille bacioni a tutti!

Jenny :*

DIVERSI MODI PER UTILIZZARE I WASHI TAPE

Ciao amici ed amiche! 😀

Intanto buon lunedì a tutti voi!

Dopo aver ricevuto degli apprezzamenti sull’idea di aver decorato una penna con i washi tape, ho deciso di dedicarvi questo nuovo articolo dove vi faccio vedere altre piccole idee su come utilizzarli per abbellire o creare delle cosuccie!

Buona lettura ♥

DIVERSI MODI PER UTILIZZARE I WASHI TAPE (NASTRI ADESIVI DECORATIVI ) :

  1. Abbellire una semplice penna.

PROCEDIMENTO

Il procedimento per abbellire una penna con i washi tape non è affatto difficile. Basta scegliere i nastri decorativi con cui si vuole abbellire la nostra penna, ritagliarli ed avvolgerli attorno alla penna. Poi, ovviamente, il procedimento dipende anche dalla penna in questione. Ad esempio, io ho dovuto smontare la penna che ho decorato, ma non occorre spiegare nei dettagli il procedimento perchè è molto molto semplice! ^_^

Decorare una penna con i washi tape, oltre che abbellirla è un ottimo metodo per non confondere la propria penna a scuola con quella degli altri! Per questo consiglio questa simpatica idea a tutti voi! 🙂

agenda (4)
 ♥ PENNA PERSONALIZZATA CON WASHI TAPE ♥

2. Decorare l’interruttore della luce della propria stanzetta.

Anche per questa simpatica idea, non occorrono grandi spiegazioni. Io per decorare l’interruttore della mia stanzetta ho utilizzato un nastro decorativo davvero molto molto carino ed abbinato ai colori del resto della stanzetta.

washitape interruttore

3. Creare un segnalibro.

PROCEDIMENTO:

Con i washi tape si può fare davvero di tutto! Per creare un semplice segnalibro come quello fatto da me, occorrono solo tre strumenti:

  • washi tape
  • cartoncino o foglio d’album da disegno
  • un paio di forbici

Se preferisci usare un cartoncino, basta attaccare il nastro decorativo da te scelto sul cartoncino sia avanti che dietro e poi ritagliare ( puoi scegliere tu la lunghezza del segnalibro).

Se, invece, preferisci utilizzare un foglio d’album da disegno il mio consiglio è quello di utilizzare un nastro decorativo come quello da me usato che è simile alla “stoffa” ( scusate la descrizione, ma non so come spiegarvelo,guardando la foto capirete!:D) in modo che il foglio d’album risulti più rigido. Attacca il nastro adesivo sia dietro che davanti e ritaglia. Et voilà, il segnalibro è pronto!

 

4. Decorare una scrivania.

Da anni ho una scrivania nella stanzetta che montammo io e mia sorella. Purtroppo, si era rovinata, ma sono riuscita a sistemarla decorandola con questi nastri adesivi molto carini.

washitape scrivania

 

Queste sono solo delle piccole idee su come poter utilizzare i washi tape ( o washi tapes? Non ho ancora capito come si dica :P), ma si possono utilizzare davvero in tantissimi altri modi!

Amici ed amiche, come sempre spero con tutto il cuore che l’articolo sia di vostro gradimento. Se avete anche voi già abbellito  o creato qualcosa con questi nastri decorativi o se lo farete  in questi giorni sarei molto felice se mi allegaste una foto nei commenti! 😀

Vi mando un grande grande bacione! ♥

La Jenny :*

RECENSIONE: SFATIAMO IL MITO DELLA “PIASTRA-SPAZZOLA”

Ciao amiche ed amici del blog!:)

Oggi, finalmente, torno con un articolo/recensione.

E’ arrivato il momento di parlarvi di un “accessorio” che, ultimamente, sta andando veramente alla grande… Pubblicizzato sui social da personaggi famosi e non , è impossibile che voi non abbiate mai visto… La “piastra a forma di spazzola”. Bhè, io la chiamo così, altri preferiscono chiamarla “piastra lisciante” . Se non avete ancora capito di cosa sto parlando, eccovi subito in allegato un’immagine che la ritrae. Vi lascio alla mia recensione ed alla mia personale esperienza. Buona lettura e mille bacioni!:)

spazzola elettrica

Eccola qui, la piastra di cui accennato sopra.

COME SI PRESENTA:

La piastra, si presenta a forma di spazzola. E’ composta, come potete ben vedere dall’immagine qui sopra, da:

  • Un “guscio”esterno a prova di calore
  • Piastre termiche
  • Tasto On/off di accensione e spegnimento
  • Impostazione di temperatura
  • Display LCD di temperatura

La piastra è disponibile in due colori: rosa oppure bianca.

La temperatura massima della piastra è di 230°.

LA MIA OPINIONE PERSONALE

Essendo amante del rosa, quando ho visto questa piastra su internet mi sono lasciata tentare e l’ho acquistata. Ovviamente, non dopo aver letto varie recensioni e dopo aver guardato qualche video su come si utilizza. Soddisfatta dalle ottime recensioni lette e convinta dai video che mostravano lunghi capelli ribelli lisciarsi che neanche Bolt, ho deciso di procedere tranquillamente con l’acquisto.

Ragazze, cercherò di non perdermi in inutili chiacchiere.

AVETE I CAPELLI CORTI E VOLETE PIASTRARLI VELOCEMENTE?

ALLORA Sì,QUESTA PIASTRA FA PER VOI!

Abbastanza economica, su internet potete acquistarla ovunque: e.bay- Instagram-Facebook, ecc…

Per noi, invece, ragazze con una lunga chioma e capelli sottili, il discorso è ben diverso!

Ah, dimenticavo, adesso vi parlerò di un aspetto negativo della piastra che credo andrà a svantaggio anche di chi ha i capelli corti: IL TASTO DI SPEGNIMENTO!

Ho piastrato i miei capelli con quella piastra due volte, ma quanto ho odiato quel tasto non potete neanche immaginarlo!

Il motivo per cui l’ho odiato quasi quanto le “faccette che pena mi fai!” di Barbara D’Urso è che, mentre piastravo i capelli, involontariamente la mia mano spingeva il bottone ( che si trova, a parer mio, in una “posizione scomoda”) facendo sì che la piastra si spegnesse e riaccendesse.

Secondo motivo per cui non consiglio questa piastra è semplicemente il fatto che non piastra i capelli in maniera migliore rispetto alla tradizionale piastra lisciante.

Per carità, è una novità molto carina, ma, che, secondo me, sta venendo un po’ troppo “pompata”.

Per parlarvi chiaro, io ho la piastra lisciante della Imetec e, guardando quei video di ragazze con i capelli molto simili ai miei che riuscivano a lisciarli in maniera così veloce ed efficace con la piastra a spazzola, avevo pensato che l’avrei accantonata del tutto per rimpiazzarla con quella nuova!

Ma, così non è stato.

Di lisciarli li liscia, sì, ma l’effetto è molto naturale e si può benissimo realizzare con l’utilizzo di phon e spazzola. Inoltre, io ho i capelli abbastanza sottili ( non sottilissimi!), e me li ha resi un po’ “elettrici”. Ora, non immaginatemi con una chioma alla Einstein, però, io preferisco la classica piastra!

CONSIGLI QUESTO PRODOTTO?

Per chi ha i capelli corti sì, per chi ha i capelli lunghi ASSOLUTAMENTE NO!

CHE VOTO ATTRIBUISCI ALLA PIASTRA?

2 su 5.

Ragazze, spero che la recensione vi sia utile! Continuate a seguirmi. Vi mando altri mille baci ed un grande abbraccio!:) ♥

Jenny ♥

TEST TAG: MIGLIOR CONSIGLIO MAKE-UP

il cuore di Beatrix

Ciao amici ed amiche!

Questo è un articolo di risposta al tag di  https://ilcuoredibeatrix.wordpress.com   che ringrazio tanto e a cui faccio tanti complimenti per le sue creazioni a maglia ed uncinetto che  sono veramente molto molto carine.

Detto questo, partiamo subito con il test!

Domande del TAG

  1. Come usare nella maniera giusta una palette di correttori come questa ?il cuore di Beatrix 2

Ragazze, come vedete, questa è una palette formata da correttori di diversi colori.

Innanzitutto, spieghiamo quando è necessario utilizzare questi tipi di correttore.

I correttori colorati sono  utili  in caso di imperfezioni come: occhiaie, brufoletti, colorito spento e rossori.

Naturalmente, il correttore  non va a curare questo tipo di problemi, ma, se usato bene, aiuta a nascondere queste piccole imperfezioni.

Andiamo,adesso, a vedere nello specifico a cosa serve ogni tipo di correttore colorato.

CORRETTORE ROSA/ VIOLA: Questo tipo di correttore è adatto a chi ha un colorito spento, giallastro o olivastro. E’ adatto, inoltre, a quelle pelli stanche tipiche delle donne che fumano.Eh si, mie care fumatrici, purtroppo il fumo fa male anche alla pelle e la rende spenta. Questo tipo di correttore aiuta a dare un tocco di colore e lo si può miscelare con la crema che usate quotidianamente. La differenza tra il correttore viola e quello rosa è che il primo è adatto soprattutto a chi ha la pelle olivastra o spenta, mentre il rosa è più adatto a chi ha una pelle più chiara, ma stanca.

CORRETTORE VERDE: Tra i correttori colorati è,sicuramente,quello più conosciuto. Questo tipo di correttore permette di nascondere ogni tipo di rossore. Se compatto, lo si può applicare semplicemente con un pennello, mentre se in polvere lo si può miscelare con la crema.

CORRETTORE ARANCIONE:  Questo tipo di correttore è l’ideale per nascondere le occhiaie. Esso, va picchiettato sulla zona sotto gli occhi che si desidera nascondere. Il correttore arancione è indicato per le occhiaie che sono tendenti al colore blu.

CORRETTORE GIALLO: Questo correttore, come quello arancione, ci viene in aiuto in caso di occhiaie. A differenza di quello precedente, però, esso è utile in caso di occhiaie che sono tendenti al viola.

2.Per un trucco essenziale senza l’utilizzo del fondotinta qual è la base migliore per preparare il viso ed in particolare il trucco degli occhi?

Nel caso in cui si voglia creare un trucco essenziale senza utilizzare il fondotinta, si può usare come base per preparare il viso una crema idratante o, comunque, una crema che sia adatto al nostro tipo di pelle.

Se non si vuole usare il fondotinta, consiglio di aspettare qualche minuto ( 5/10) e applicare poi sul viso un correttore ed, infine, una cipria per fissarlo.

Per il trucco degli occhi consiglio, invece, di applicare il primer.

3.Spiega alle totali inesperte come usare questi pennelli chiarendo a cosa servono ed il loro miglior utilizzo ?

il cuore di Beatrix 3

Esistono vari tipi di pennelli per il trucco degli occhi.

Il primo che vedete in foto a partire da sinistra è un pennello dalle setole corte e compatte, ideale per picchiettare sulle palpebre ombretti in polvere.

Il secondo pennello, come potete vedere, presenta, invece, delle setole lunghe ed è l’ideale per applicare l’ombretto nella piega interna della palpebra.

Il terzo pennello serve per applicare l’eyeliner.

L’ultimo pennello è adatto per creare delle sfumature. Quindi può tornare molto utile nel caso si voglia creare uno smokey eyes.

4.Il modo migliore per avere una tenuta perfetta del trucco labbra composto da matita e lucidalabbra e se diverso il modo per mantenere il rossetto senza che si incorra nell’antiestetico secco delle labbra.

Tutte noi donne abbiamo questo problema. Usciamo da casa con un rossetto che neanche Marilyn Monroe e poi ci ritroviamo come se avessimo incontrato per strada George Clooney e lo avessimo riempito di baci!

Ma un segreto per mantenere il rossetto senza che si incorra nell’antiestetico secco delle labbra c’è!

Innanzitutto bisogna applicare la matita sul contorno delle labbra e poi riempirle con la matita stessa! Poi su di essa, applicate il rossetto. In questo modo il rossetto si fisserà sulla matita e durerà di più.

Fatto questo, applicate sulle labbra una velina e spolverate sopra la cipria ( non molta).

Infine, proprio per evitare l’effetto secco, applicate un po’ di lucidalabbra trasparente ( solo al centro, mi raccomando!).

5.Descrivi i passaggi per uno smokey eyes nero, facile e d’effetto !

smokey eyes

Lo smokey eyes nero è uno dei trucchi per gli occhi più famoso e d’effetto.

Qui di seguito vi spiegherò alcuni facili passaggi per crearne uno in pochissimo tempo:

1 °passaggio: Applica sulla palpebra un primer per gli occhi.

2 °passaggio: Applica con un pennello dalle setole morbide un ombretto dal color argento o grigio scuro su tutta la palpebra mobile.

3° passaggio: Utilizza un ombretto nero insistendo soprattutto sulla piega dell’occhio. Sfuma bene con l’apposito pennello per gli occhi.

4 ° passaggio: Applica l’eyeliner nero sopra senza sfumarlo.

5 ° passaggio: Applica l’eyeliner sotto e sfuma con un pennello.

6° ed ultimo passaggio: Per un effetto ancora più glamour consiglio di applicare il mascara.

Il test tag è finito. Vi ricordo sempre che io non sono una make-up artist, ma una semplice ragazza a cui piace scrivere e a cui piace il mondo del make-up.Quindi,  spero che le regole da me descritte siano giuste e che l’articolo sia piaciuto a “Il cuore di Beatrix” e a tutti/e voi! ♥ ♥

 

Mille baci, Jenny :*